martedì 24 ottobre 2017

Permessi premio per l'assassino del piccolo Tommy

tommy-onofri-convenzioni-istituzioni-permessi-premio
La storia del piccolo Tommy ha tenuto tutta l'Italia con il fiato sospeso per molto tempo: un bambino di appena 18 mesi, rapito e ucciso a Parma nel 2006 da Mario Alessi, un muratore che aveva fatto dei lavori nella casa degli Onofri, dalla compagna Antonella Conserva e da Salvatore Raimon­di.
I tre sono stati condannati per il terribile delitto, ma a distanza di 11 anni spunta l'ipotesi che Alessi, condannato all'ergastolo, potrebbe richiedere un permesso premio che gli consentirebbe di uscire dal carcere e lavorare grazie ad un progetto di reinserimento sociale. 
Il dolore della mamma del piccolo Tommy è ancora vivo e spera che davanti ad una richiesta del genere "il giudice valuti con responsabilità tutta la storia di questo mostro. Quello che è capitato a noi può succedere a chiunque finché si lasciano certi mostri in giro. Li devono tenere dentro, per evitare altro male."


Segui Convenzioni Istituzioni su Facebook: