giovedì 10 maggio 2018

Concorso Forestale dell’Arma dei Carabinieri: domanda entro maggio 2018

carabinieri_forestale_convenzioni
E' online il nuovo bando di concorso pubblicato dal Ministero della Difesa che avrà lo scopo di designare 11 Tenenti in servizio permanente nel ruolo Forestale dell'Arma dei Carabinieri
Di seguito tutti i dettagli e i requisiti richiesti.

Degli 11 posti messi a disposizione, 9 saranno destinati a cittadini italiani, mentre i restanti 2 saranno riservati ai militari dell'Arma dei Carabinieri appartenenti agli incarichi di Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati, Carabinieri e ai ruoli forestali degli Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati, Carabinieri, Periti, Revisori, Collaboratori e Operatori, che, nell'ultimo biennio, hanno avuto la qualifica finale non inferiore a eccellente. 
Il concorso è aperto ai cittadini italiani che hanno un’età non superiore a 40 anni per chi già appartiene all'Arma dei Carabinieri nei ruoli di Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Carabinieri, 34 anni per Ufficiali in Ferma Prefissata e Ufficiali Inferiori delle forze di completamento, 50 anni per militari dell’Arma dei Carabinieri appartenenti ai ruoli forestali degli Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Carabinieri, Periti, Revisori, Collaboratori ed Operatori o 32 anni per chi non appartiene a nessuna delle categorie precedenti.
Inoltre sono richiesti i seguenti titoli di istruzione:

  • Giurisprudenza;
  • Scienze Ingegneristiche:
  • Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali;
  • Architettura;
  • Scienze delle Pubbliche Amministrazioni;
  • Chimica Industriale;
  • Scienze della Sicurezza;
  • Biologia e Biotecnologie Agrarie e Industriali;
  • Scienze della Natura;
  • Scienze e Tecnologie Geologiche, Geofisiche e Geografiche.

La domanda di partecipazione può essere inviata entro il 28 maggio. I candidati dovranno affrontare prove scritte, una prova di efficienza fisica, accertamenti sanitari, accertamenti attitudinali, prova orale, prova orale facoltativa di lingua straniera e una prova preselettiva.


Segui Convenzioni Istituzioni su Facebook: