giovedì 9 febbraio 2017

Carabinieri: custodi dell’identità culturale

carabinieri-tutela-patrimonio
Fino al 14 febbraio, presso gli Uffizi di Firenze, sarà possibile assistere alla mostra “La Tutela del tricolore. I custodi dell’identità culturale” che inaugura il nuovo spazio espositivo del museo. La mostra ha lo scopo di celebrare l'attività di difesa e recupero svolta dal Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale dell’Arma dei Carabinieri e invita a riflettere sul ruolo che l’arte pubblica riveste per la collettività e sulle strategie specifiche che si sono sviluppate nel sistema italiano, dalla Seconda Guerra Mondiale in poi, per la sua protezione e il suo recupero, come afferma il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt. 
Il Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale è stato istituito nel 1969 e rappresenta il primo corpo al mondo ad essersi specializzato nel recupero e nella difesa dei beni culturali. Oltre a collaborare a stretto contatto con il Ministero dei Beni Culturali, offre le sue competenze anche all'interno dei Caschi blu su richiesta dell'UNESCO o dei singoli Stati, in grado di operare per la protezione del patrimonio culturale in situazioni di crisi o di calamità naturali all'estero o su territorio nazionale, come avvenuto in occasione del recente terremoto del Centro Italia.    
La mostra è suddivisa in diverse sale e la più importante è sicuramente la sezione dei recuperi archeologici, nella quale sono raccolte opere provenienti per la maggior parte da scavi clandestini e riportati in patria grazie alle trattative diplomatiche internazionali del Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale. 


Segui Convenzioni Istituzioni su Facebook: