martedì 18 settembre 2018

Nuovo colpo di Anonymous: rivelati i dati dei militari in congedo

attacco hacker militari in congedo
"Non sono i popoli a dover avere paura dei propri governi, ma i governi che devono avere paura dei propri popoli". Con questo slogan Anonymous e il collettivo LulzSec Italia, un gruppo hacker che si dichiara responsabile per diversi attacchi pirata d'alto livello, hanno rivendicato la notizia attraverso Twitter della divulgazione di decine di indirizzi di casa e mail di ex militari ora in congedo.
I dati dei militari sono stati recuperati, probabilmente, in seguito ad un attacco hacker al sito dell'Unione nazionale degli ufficiali in congedo e divulgati come protesta contro l’aumento del budget per la Difesa, con la conseguente militarizzazione del Paese, a discapito delle difficoltà dei cittadini.         
Non è la prima volta che LulzSec Italia e Anonymous colpiscono siti istituzionali e diffondono dati sensibili. Tra le motivazioni, oltre alle rivendicazioni di protesta, c'è sicuramente quella di voler ridicolizzare le istituzioni poiché non sono ancora in grado di combattere attacchi hacker.        


Segui Convenzioni Istituzioni su Facebook: