venerdì 15 febbraio 2019

Vigili del Fuoco derubati e aggrediti mentre spengono un incendio a Catania

vigili del fuoco catania
Nello svolgimento del loro lavoro, i vigili del fuoco di Catania sono stati vittime di aggressioni e furti da parte di alcune persone, un episodio che, a detta dei sindacati, non è nemmeno il primo.
Mercoledì 13 febbraio erano impegnati a spegnere un incendio all'ultimo piano di un palazzo, salvando dieci persone dalle fiamme, quando sono stati aggrediti da alcuni inquilini. Ad aggravare ancora di più la situazione la scoperta che sui mezzi di soccorso tutto ciò che era a bordo, tra cui molte attrezzature, era stato rubato. "Siamo stati letteralmente presi d’assalto tanto che nemmeno le sei pattuglie della polizia presenti sono riusciti a intervenire".    
La denuncia dei sindacati è arrivata in una nota congiunta di Cgil, Uil, Cisl, Conapo, Confsal e Usb di Catania, dove si legge che non è la prima volta che accadono fatti del genere
"Tali atteggiamenti non sono più tollerabili e ammissibili. Per questo i vigili del fuoco chiedono immediatamente un tavolo di concertazione tra Prefettura, Questura, Comando dei vigili del fuoco e organizzazioni sindacali per trovare una soluzione urgente al fenomeno. Il pochissimo personale in servizio è sottoposto quotidianamente ad un fortissimo stress psicofisico e lavora senza sosta, rischiando la propria vita, ottemperando sempre e comunque le tempistiche di intervento".


Segui Convenzioni Istituzioni su Facebook: